facebook pixel

Credit Suisse inizia a perdere i conti offshore di proprietà Russa

dans Notizie Par Fidusuisse Les commentaires sont fermés
credit suisse fidusuisse

Non è stata esattamente emessa una nota formale che inviti i clienti russi titolari di conti bancari con Credit Suisse a chiudere i loro conti ma si tratta più o meno della stessa cosa considerando che Credit Suisse ha introdotto un deposito minimo di cinque milioni USD per avere la possibilità di mantenere un conto con la banca, in caso contrario la tariffa di gestione conto mensile sarà di 1.000 chf – (circa 1060 Dollari U.S).

Il trend è iniziato l’anno scorso quando le banche svizzere hanno reagito alle sanzioni nei confronti della Russia a modo loro chiedendo ai propri clienti russi di trattenere un minimo di 3 milioni usd sui loro conti per evitarne la chiusura. Migliaia di titolari di conti bancari russi  presso le banche svizzere sono stati tecnicamente evacuati dalle banche in seguito a tale provvedimento.

L’apertura di un Conto offshore rimane un bisogno costante per i cittadini russi che possiedono asset legittimi e che cercano una protezione degli asset, in modo particolare all’interno della situazione attuale; esistono soluzioni alternative, il flusso dei conti ormai da anni presenta un trend di fatto che li sposta da Monaco a Cipro Svizzera verso Singapore e Nuova Zelanda consentendo ai clienti legittimi di ottenere finalmente conti bancari in mercati finanziari offshore.

Fidusuisse offre l’apertura di conti bancari in Svizzera e in molti altri paesi come Londra, Panama e Hong Kong e potrà consigliarvi in caso abbiate problemi con un conto bancario svizzero

Démarrez votre activité immédiatement
SOCIÉTÉS PRÉCONSTITUÉES
disponible en 24h